Tutto pronto per Gironi Divini 2019: ecco il programma

Tagliacozzo. Tutto pronto per Gironi Divini 2019. ll sipario si alzerà venerdì, a partire dalle ore 19:00, con l’inaugurazione di un’esposizione fotografica sui generis realizzata da Marco Maiolini e Raffaele Castiglione Morelli e l’apertura (dalle ore 20:00) delle nove Stazioni del Vino, dove sarà possibile assaporare Montepulciano, Pecorino, Trebbiano e Cerasuolo d’Abruzzo, ma anche il grande ospite di Gironi divini 2019: il Cesanese. Come sempre le location scelte dagli organizzatori dell’evento lasceranno tutti a bocca aperta. Ogni postazione, infatti, è stata collocata all’interno di un palazzo storico di Tagliacozzo proprio per ribadire questo binomio tra arte ed enologia.

Come sempre, a partire da venerdì e fino a domenica, ogni sera ci si potrà dilettare tra i bicchieri con “Le Finali del Torneo di Dante”. Franco Santini, giornalista enogastronomico, ha selezionato con una giuria tecnica gli oltre 50 vini iscritti al concorso che a partire da giovedì saranno esaminati dal pubblico di Gironi divini.

Le finali si svolgeranno nella suggestiva cornice del ristorante Giardino Resta venerdì alle 19.30 con i 8 migliori bianchi: sabato 17 sarà il turno dei rosati e domenica 18 gran finale con i Montepulciano
(per far parte della giuria necessaria iscrizione al 3357533346).

Alla presenza di produttori e ospiti“, ha commentato Santini, “una giuria popolare sarà chiamata a eleggere il campione della manifestazione“.  Sempre durante il torneo, inoltre, ci sarà la possibilità di scoprire un’anteprima della nuova guida ai “Vini d’Abruzzo che vale la pena assaggiare nel 2019” curata da Santini in collaborazione con il giornalista Federico Falcone. Il racconto di un anno di assaggi, visite, confronti in torno al bicchiere, per scoprire cosa offre da bere la regione verde d’Europa.

Le serate di Gironi divini, a partire dalle 20, continueranno tra degustazioni di prodotti tipici, preparati da chef locali con materie prime abruzzesi, da degustare lungo il percorso, musica e divertimento. I punti food, curati da professionisti del settore, saranno allestiti all’interno di corti e cantine di palazzi storici, e in prossimità degli stessi saranno disponibili le Stazioni del Vino, dove poter abbinare ai piatti i tanti vini abruzzesi presenti all’evento. Questo l’elenco dei punti ristoro:

  • Palazzo Mastroddi gestito da Verde Sapore
  • Palazzo Iacomini gestito da Federico Grossi
  • Via dei Cordoni gestito da Vino e Cucina
  • Via dei Cordoni gestito da Carlo Donzelli e Walter, maestro del croccante artigianale
  • Palazzo Vecchio gestito da Ada Nurzia bistrot in collaborazione con lo chef teramano Maurizio Schillaci
  • Palazzo Ducale gestito da Orlandi Tartufi
Gironi Divini 2019 foto piazza

Gironi Divini a Tagliacozzo: 50 cantine da tutto l’Abruzzo dal 16 al 18 Agosto

Saranno ben 50, dalle quattro province regionali, le cantine rappresentate quest’anno a Gironi Divini 2019, e da domani le troverete raccontate una ad una sulle pagine dei nostri portali. Un successo incredibile, che pone l’evento tagliacozzano organizzato dalla Live Communication Group, come ormai uno dei più importanti dell’intero panorama vinicolo regionale.

In uno dei borghi più belli della regione, nel periodo di massimo afflusso turistico, una selezione del meglio della produzione vitivinicola abruzzese sarà quindi a disposizione di migliaia di curiosi e appassionati, che potranno degustarli nelle stazioni del vino dedicate ai vari vitigni autoctoni regionali, sia in versione secca che in versione spumante. Quest’anno saranno molte le novità. Intanto per la prima volta Gironi Divini allarga i propri confini ad un ospite d’eccezione: il Cesanese, il vino laziale che per interesse del bacino d’utenza e vicinanza geografica rappresenta il perfetto completamento dell’evento. Torna poi, come sempre, il Torneo del Vino, il concorso enologico che chiamerà il pubblico ad eleggere il vino campione della manifestazione nelle categorie bianco, rosato e rosso. Vista la grande partecipazione delle aziende, il curatore tecnico dell’evento, il critico Franco Santini, ha quest’anno messo in piedi una giuria di addetti ai lavori – in collaborazione con la FIS Marsica – che, nei giorni antecedenti all’evento, si occuperà di selezionare gli otto vini finalisti. Ci sarà da divertirsi!

Per ogni info e per partecipare alle degustazioni del Torneo del Vino chiamare il 3357533346

Le aziende confermate sono le seguenti:

Cantine Bove
Cantine Mucci
Pasetti
Filomusi Guelfi
Marina Palusci
Olivastri Tommaso
Masciarelli
Cataldi Madonna
Torre dei Beati
Centorame
Ciavolich
Tenuta I fauri
Il Feuduccio
La Quercia
Montori
Nicodemi
Tenuta Secolo IX
Tenuta Tre Gemme
Zaccagnini
Rosarubra
Podere Della Torre
Bosco
Contesa
Cantina Tollo
Buccicatino
Fratelli Barba
Agriverde
La Vinarte
Faraone
Monteselva
De Antoniis
Citra
Di Sipio
Pietrantonj
Rosarubra
Cantine Torri
Tocco Vini
Biagi
Tenuta Grossi
Eredi Legonziano
Guardiani Farchione
Marchesi De’ Cordano
Nic Tartaglia
Orsogna Winery
Rapino
Tilli
Monti
Valori
Cantina Tollo
Cioti

Tagliacozzo si trasforma per tre giorni in città del vino con Gironi divini 2019

Tagliacozzo si trasforma per tre giorni in città del vino con Gironi divini 2019. La corposità del Montepulciano, la freschezza del Trebbiano, del Pecorino e degli altri bianchi regionali, la sinuosità del Cerasuolo d’Abruzzo e la verve degli spumanti saranno protagonisti il 16, 17 e 18 agosto nel centro storico di Tagliacozzo. E quest’anno, per la prima volta, uno spazio speciale verrà dedicato al Cesanese, vino laziale ospite dell’evento. La manifestazione, giunta alla settima edizione, ancora una volta richiamerà gli appassionati di vino nelle strade e nei vicoli del centro storico della città citata da Dante nella Divina Commedia.

Un record la partecipazione di 50 cantine da tutto l’Abruzzo, con oltre 300 tipologie differenti di vini, che potranno essere degustati nei cortili dei palazzi storici, riaperti per l’occasione. Un momento speciale sarà dedicato alla solidarietà: in accordo con l’amministrazione comunale, durante alcuni dei più prestigiosi spettacoli del Festival di Mezza Estate, una postazione gestita in collaborazione con la Fis Marsica permetterà agli spettatori di degustare all’interno del suggestivo chiostro di San Francesco i migliori vini dell’evento, e il ricavato verrà interamente devoluto alla costruzione di pozzi d’acqua in Etiopia.

“Quest’anno sarà un’edizione davvero speciale”, ha commentato Franco Santini, critico enogastronomico e anima tecnica dell’evento, “abbiamo aperto una finestra sul Cesanese, perché, per vicinanza geografica e per il bacino del nostro pubblico, ci sembrava doveroso allargare i confini della manifestazione anche ad altre realtà produttive. Non solo degustazioni, quindi, ma anche mini-tour nel cuore di Tagliacozzo per tre serate tra vino, cibo, arte, cultura, che si preannunciano indimenticabili.

Gironi Divini 2019 foto piazza

Fervono i preparativi per la settima edizione di Gironi Divini!

Nei dal 16 al 18 Agosto 2019 si svolgerà a Tagliacozzo la settima edizione dell’evento enogastronomico GIRONI DIVINI. Lo scorso anno 44 cantine hanno partecipato, da tutto l’Abruzzo. Quest’anno si punta a 50!

In uno dei borghi più belli della regione, nel periodo di massimo afflusso turistico, una selezione del meglio della produzione vitivinicola ABRUZZESE, quest’anno con un ospite d’eccezione: IL CESANESE, il vino che per interesse del bacino d’utenza e vicinanza geografica rappresenta il perfetto completamento dell’evento.

Gironi Divini si inserisce all’interno di un ricco e prestigioso ciclo di eventi culturali messi in piedi dall’Amministrazione locale, che animano l’estate della rinomata cittadina turistica, unendo l’enogastronomia alla rievocazione storica della figura di Dante Alighieri. Il contesto di indubbio fascino, lungo le vie e gli androni degli antichi palazzi del centro storico, e la massiccia presenza di pubblico, che accorre da tutta la provincia aquilana e dalla vicina Roma, l’hanno resa in pochi anni una manifestazione enogastronomica di grande successo. Lo scorso anno si sono stimate circa 30.000 presenze distribuite nei 3 giorni dell’evento!

A Gironi Divini si premiano i migliori vini d’Abruzzo…con un ospite speciale!

Il premio “Il Vino di Dante” non è una novità: fin dalla prima edizione una giuria tecnica e una popolare hanno eletto il miglior bianco, il miglior rosato e il miglior rosso della manifestazione, che saranno premiati nella serata conclusiva. Vini e cantine a cui, tramite articoli di giornale e canali social, verrà dato ampio risalto, prima, durante e dopo la manifestazione. Quest’anno, per la prima volta, sarà assegnato un premio speciale al miglior Cesanese, vino che per interesse del bacino dei partecipanti e per vicinanza geografica appare il perfetto “ospite” di questa edizione.

Grande novità dell’anno è poi la pubblicazione di una guida ai “100 Vini d’Abruzzo che vale la pena provare!”, curata dal critico esperto di vini regionali Franco Santini, e che sarà distribuita in formato digitale gratuito subito prima e durante l’evento. Un vademecum per conoscere e provare i prodotti più rappresentativi e originali del dinamico mondo enologico abruzzese.

Non mancheranno, infine, momenti dedicati di approfondimento e confronto con gli operatori del territorio (ristoratori, enotecari, wine bar…) e un ricco programma di degustazioni professionali per gli appassionati.

A Gironi Divini il vino diventa anche occasione di solidarietà

All’interno del suggestivo Chiostro di S. Francesco – sede dei concerti del Festival di Mezza Estate, che quest’anno vedranno nelle serate dell’evento alternarsi artisti di fama internazionale, come il compositore Nicola Piovani, il Buenos Aires Tango e gli attori Pierfrancesco Favino e Rocco Papaleo – verrà infine allestita una postazione con sommelier il cui ricavato sarà devoluto alla raccolta fondi per la costruzione di 2 pozzi in Etiopia a sostegno dei progetti della locale confraternita francescana.

Per Info potete scrivere a: info@groupmedialive.com

 

Il Negus incoronato come miglior Montepulciano d’Abruzzo a Gironi divini 2018, ecco tutti i premiati

Tagliacozzo. Il Negus dell’azienda La Cascina del Colle vince il torneo del vino di “Gironi divini” a Tagliacozzo. La tre giorni tra arte, cultura ed enogastronomia si è conclusa sabato con l’incoronazione del Montepulciano riserva del 2009 della cantina di Villamagna come migliore rosso abruzzese presente in concorso. Una battaglia a suon di calici che ha visto trionfare nella prima serata il Pecorino Aries 2017 dell’azienda Ciavolich, apprezzato per la capacità di coniugare struttura e naturalezza di bevuta, nella seconda il cerasuolo linea Cerano 2017 della cantina Pietrantonj un grande classico della tipologia, da sempre al top delle preferenze del pubblico e della critica.

La degustazione finale si è svolta nel teatro Talia dove, dopo il saluto del presidente della commissione Agricoltura della Regione Abruzzo, Tonino Innaurato, una giuria di 30 persone ha assaggiato alla cieca i 10 vini finalisti tra gli oltre 100 vini rossi presenti. Il livello della degustazione è stato altissimo, trattandosi di selezioni e riserve di Montepulciano d’Abruzzo molto quotate sul mercato e dalla critica. Alla fine a spuntarla per una manciata di voti è stato, come detto, il Negus 2009 dell’azienda La Cascina del Colle. Per Franco Santini, il critico enologico che ha condotto la degustazione, “un vino premiato per la sua grandissima eleganza, fiore all’occhiello della produzione dell’azienda chietina, non nuovo a successi di questo genere anche su platee internazionali”. Sul secondo gradino del podio, con lo stesso punteggio, il Rosso 5 della Tenuta Di Sipio, un montepulciano del 2009 prodotto a Ripa Teatina, vino di incredibile struttura e complessità, e il Pignotto 2008 della cantina teramana Monti, un grande classico che non delude mai.

A completare il podio un vino stranoto e pluripremiato, forse quello che più di tutti ha fatto conoscere i grandi Montepulciano d’Abruzzo nel mondo: il Villa Gemma 2012 di Masciarelli. Grande consenso ha raccolto anche l’estemporanea di pittura organizzata in collaborazione con l’associazione En plein air che ha visto la partecipazione di 19 artisti provenienti da tutto il centro Italia e 10 bambini che hanno dipinto degli scorci di Tagliacozzo per tutti e tre i giorni. Il primo posto è andato ad Antonio Civitarese, seguito da Michele Inno, Antonio Mazziale, Ferdinando Sapio, Franco Carmine, Mauro Del Vescovo e Maria Pina Ricciardi. I palazzi del centro storico di Tagliacozzo, aperti per l’occasione, e allestiti con opere d’arte di artisti locali hanno poi conquistato non solo i turisti ma anche tanti residenti che si sono fatti cullare dalla buona musica e da un fresco bicchiere di vino per tutte e tre le sere apprezzando la straordinarietà di quei luoghi non fruibili per tutto il resto dell’anno.

Gironi divini, stasera gran finale: estemporanee, cultura, musica, street-food e premio Montepulciano

Tagliacozzo. Gironi divini, l’evento dell’estate, dopo il sold-out nei giorni scorsi, si avvia alla chiusura con un sabato sera di estemporanee, cultura, musica, street-food e premio al Montepulciano più buono d’Abruzzo con  44 cantine in gara per il torneo del vino, un vero record.

L’evento enogastronomico dell’estate abruzzese, con una edizione da record grazi alla presenza di 44 cantine tra le migliori d’Abruzzo, si prepara alla terza giornata che vede, oltre a un grande food e street-food, anche la presenza di circa 300 opere in mostra nei principali palazzi storici della città

L’estemporanea di pittura, organizzata dall’associazione culturale Enplaner, che si concluderà stasera con la proclamazione del vincitore alle 19.30, lungo il percorso, all’altezza della chiesa della Misericordia. Alla manifestazione artistica hanno partecipato importante e pluripremiati pittori provenienti da tutto il Centrosud Italia.

La riproduzione della moneta di Dante Alighieri, coniata dalla mano esperta del maestro orafo Giuliano Montaldi, è stata illustrata nei giorni scorsi ed è a disposizione degli appassionati che continuano ad accorrere per accaparrarsi le monete prodotte in numero limitato.   Tutto questo e molto di più in una tre giorni che si conferma richiamare la presenza di visitatori da tutto il centro Italia, portando alto il nome dell’Abruzzo con storia, arte e qualità regionale.

Una manifestazione culturale ed enogastronomica (gironidivini.it) dedicata a Dante Alighieri e alla storica battaglia di Tagliacozzo che cambiò il destino dell’Italia. Una tre giorni ricca come sempre di eventi e più che mai attenta a celebrare l’anno del cibo promosso dall’Unione Europea e il Montepulciano d’Abruzzo festeggiato in tutta la regione e l’anno del Montepulciano, oltre al 750esimo anniversario della Battaglia  citata da Dante Alighieri nella Divina Commedia. Insomma un’edizione ricca di ricorrenze e anniversari importanti.

A fare da cornice all’evento, dopo le sfilate del corteo storico di Celano e quello di Tagliacozzo, anche stasera sarà il centro storico a fare da padrone con i suoi palazzi e i suoi meravigliosi scorci, creando un’atmosfera suggestiva che incanterà i tanti appassionati del nettare degli dei che ogni anno arrivano in massa in città per l’occasione.

Non mancherà la musica per chi ama trascorrere una serata di divertimento con l’arrivo a alle 22.30 del Fragile con “Il paradiso può attendere”, dj set con Paride Petrucci e Max Polline.

Il percorso enogastronomico e culturale partirà come sempre dalla porta dei Marsi e da lì si snoderà tra i vicoli e le piazze fino ad arrivare al Palazzo Ducale e al teatro Talia dove la manifestazione vedrà il suo clou.

Il Torneo del vino è arrivato all’attesissima finale. Nei tre giorni (Bianchi, Cerasuolo, Montepulciano), una prima giuria tecnica seleziona  i dieci migliori vini provenienti da tutta la regione. I “finalisti” vengono assaggiati alla cieca dalla giuria popolare e alla fine vengono svelati in ordine di gradimento.

Nel primo giorno  per il bianco c’è stata  la partecipazione di un pubblico attento e appassionato. A raccogliere i maggiori consensi sono stato il Pecorino Aries 2017 dell’azienda Ciavolich, apprezzato per la capacità di coniugare struttura e naturalezza di beva, e la Malvasia 2017 dell’azienda Biagi, che ha colpito il pubblico con l’esuberanza aromatica tipica del vitigno e una freschezza assai piacevole. Sul podio anche il Pecorino Shamàn 2015 di Rosarubra e l’altro Pecorino Giocheremo con i Fiori 2017 di Torre dei Beati: il primo è un vino ricco, materico, molto persistente, di un’azienda che fa sempre bella figura in queste situazioni; il secondo è ormai un “classico” della tipologia, pluripremiato dalla critica nazionale.

Nel secondo giorno è stata la volta dei migliori 8 cerasuoli, una serata in rosa che ha visto primeggiare un grande classico dei rosati abruzzesi, il cerasuolo linea Cerano 2017 della cantina Pietrantonj. Al secondo posto una conferma dopo la vittoria dello scorso anno, Cantina del Fucino si conferma molto impegnata nella produzione di Cerasuolo. Al terzo posto il cerasuolo Geminus dell’azienda Monteselva di Montesilvano con un grande rapporto qualità-prezzo, vino molto fresco e piacevole.

Stasera sarà la volta del Montepulciano per una serata che si preannuncia molto interessante, grazie anche alla presenza di alcuni produttori e di personaggi istituzionali. Ci sono ancora pochissimi posti liberi per parte della giuria (chiamare il 335753346)

I migliori bianchi abruzzesi trionfano nella prima serata di Gironi divini, questa sera tocca ai rosati

Tagliacozzo. I migliori bianchi abruzzesi trionfano nella prima serata di Gironi divini a Tagliacozzo e questa sera tocca ai rosati.

I bianchi autoctoni sono stati protagonisti del primo appuntamentodella tre giorni che animerà il centro storico della città citata da Dante nella Divina Commedia fino a domani sera. Un tripudio di luci, colori e sapori che ha fatto da cornice alla serata tutta dedicata al vino e al cibo abruzzese.

Lungo il centro storico e nei palazzi in tanti hanno apprezzato le opere esposte accompagnate da buona musica e un bicchiere di vino rigorosamente di casa nostra. Interesse ed entusiasmo ha suscitato la moneta realizzata dal maestro Giuliano Montaldi per celebrare i 750 anni della battaglia di Tagliacozzo.

Un conio promosso da Gironi divini per commemorare questo importante evento che cambiò le sorti dell’Italia. La moneta, in mostra alle scuderie di palazzo Ducale, è stata apprezzata dai presenti come del resto tutte le opere del maestro orafo presenti nell’esposizione.

Il concorso dei vini bianchi ha visto la partecipazione di un pubblico attento e appassionato. Una prima giuria tecnica aveva selezionato i dieci migliori vini da uve bianche provenienti da tutta la regione. I “finalisti” sono stati assaggiati alla cieca dalla giuria popolare e alla fine sono stati svelati in ordine di gradimento.

A raccogliere i maggiori consensi sono stato il Pecorino Aries 2017 dell’azienda Ciavolich, apprezzato per la capacità di coniugare struttura e naturalezza di beva, e la Malvasia 2017 dell’azienda Biagi, che ha colpito il pubblico con l’esuberanza aromatica tipica del vitigno e una freschezza assai piacevole.

Sul podio anche il Pecorino Shamàn 2015 di Rosarubra e l’altro Pecorino Giocheremo con i Fiori 2017 di Torre dei Beati: il primo è un vino ricco, materico, molto persistente, di un’azienda che fa sempre bella figura in queste situazioni; il secondo è ormai un “classico” della tipologia, pluripremiato dalla critica nazionale.

Questa sera Gironi divini incoronerà invece i migliori 8 cerasuoli, per una serata in rosa che si preannuncia molto interessante, grazie anche alla presenza di alcuni produttori. Ospite della serata saranno l’assessore regionale all’agricoltura, Dino Pepe e l’assessore regionale ai parchi e alle riserve, Lorenzo Berardinetti, che illustreranno ai presenti il sostegno che l’Abruzzo ha dato negli anni allo sviluppo delle culture vitivinicole. Ci sono ancora pochissimi posti liberi per parte della giuria, per informazioni  chiamare il 335753346.

Entra nel vivo Gironi Divini, questa sera il torneo del vino incoronerà il miglior bianco abruzzese

Entra nel vivo Gironi Divini l’evento enogastronomico in programma a Tagliacozzo da oggi a sabatoIspirato alla figura di Dante Alighieri, che cita il bellissimo borgo abruzzese nella sua Divina Commedia, per tre sere ospiterà i migliori vini regionali in un suggestivo percorso lungo il centro storico. 
Saranno ben 44 le aziende vinicole abruzzesi, con oltre 200 vini in degustazione e in gara per il premio “Vino di Dante 2018”Il 16 Agosto sarà premiato il miglior bianco da uve autoctone abruzzesi, il 17 toccherà ai migliori cerasuoli, gran finale il 18 con le selezioni dei grandi rossi. La formula è sempre la stessa: una giuria una giuria di 
tecnici e

appassionati (di cui si può far parte previa iscrizione) sarà chiamata a votare ed eleggere il miglior bianco, rosato e rosso della manifestazione. Guiderà il concorso il critico enologico Franco Santini, coadiuvato dal responsabile del servizio FIS Marsica, Fabrizio Pelone.

Ad ognuna delle 44 aziende vinicole partecipanti, provenienti da tutto l’Abruzzo, è stato chiesto di presentare il proprio “campione”, ovvero il vino più importante o rappresentativo.

Una giuria tecnica – composta da sommelier professionisti ed operatori di settore –

ha fatto

una prima selezione portando in finale 8 vini per ogni tipologia.

Questi “finalisti” saranno poi assaggiati alla cieca e votati dal pubblico, che eleggerà quindi il vino vincitore.
Vuoi far parte della giuria? qui tutte le istruzioni.
LE FINALI
DOVE

teatro Talia di Tagliacozzo (AQ)

QUANDO
16-17-18 agosto a partire dalle ore 21:45.
COME

Solo 20 posti disponibili 
(assegnati in ordine di richiesta) 

chiamare il numero 3357533346

Coniata la moneta di Dante a Gironi Divini per i 750 anni della battaglia di Tagliacozzo

Una moneta speciale per celebrare i 750 anni della battaglia di Tagliacozzo. Gironi Divini, manifestazione enogastronomica che partirà giovedì 16 e andrà avanti fino a sabato 18, quest’anno ha voluto suggellare l’importante ricorrenza con storico conio di una moneta speciale che ricorda la  battaglia grazie alla quale vennero cambiate le sorti dell’Italia.

Dopo l’annullo filatelico della quarta edizione per la sesta gli organizzatori dell’evento, che quest’anno ospiterà ben 44 cantine da tutto l’Abruzzo che avranno l’occasione per mettersi in mostra nei palazzi storici di Tagliacozzo e far conoscere il loro vino, hanno affidato al maestro orafo Giuliano Montaldi il compito di realizzare questa speciale moneta che sarà disponibile durante la manifestazione. “Abbiamo voluto che un evento così importante come quello dell’anniversario della battaglia tra Corradino di Svevia e Carlo d’Angiò potesse essere ricordato nel migliore dei modi”, hanno spiegato gli organizzatori di Gironi Divini, “proprio per questo motivo il maestro Montaldi, che con la sua arte orafa punta a riscoprire e celebrare i simboli storici dell’Abruzzo, da mesi è al lavoro per fare in modo che la moneta commemorativa possa essere la sintesi perfetta dei vari fattori che nel tempo hanno caratterizzato questo episodio storico”. 
 
La moneta, realizzata in argento 925, sarà presentata giovedì alle 19.30 nel cortile del Palazzo Ducale dal maestro Giuliano Montaldi e dal sindaco Vincenzo Giovagnorio che farà gli onori di casa e darà ufficialmente il via alla tre giorni di Gironi divini. Tutti quelli che vorranno ammirarla, e acquistarla potranno recarsi nello storico palazzo, all’interno del percorso di Gironi divini dove saranno in mostra anche altre opere di Montaldi come I Love Abruzzo il gioiello, il bracciale e gli orecchini realizzati con i simboli della regione verde d’Europa.
Vi ricordiamo inoltre che ogni sera ci saranno degustazioni in teatro e il concorso enologico alle 21.45 (Per info e prenotazioni 3357533346).

Le cantine di Gironi divini 2018, record assoluto. I dettagli del VI Torneo del vino d’Abruzzo


Anche quest’anno Gironi Divini – il grande evento enogastronomico in programma a Tagliacozzo nelle sere del 16,17 e 18 Agosto – avrà il suo momento clou nel concorso enologico che premierà i migliori vini d’Abruzzo.

Le premiazioni avverranno all’interno della suggestiva cornice del palco del teatro Talia, storico edificio comunale all’interno del quale, ogni sera alle 21:45, avranno luogo le degustazioni guidate in cui una giuria di appassionati (di cui si può far parte previa iscrizione) sarà chiamata a votare ed eleggere il miglior bianco, rosato e rosso della manifestazione.

Ad ognuna delle 44 aziende vinicole partecipanti, provenienti da tutto l’Abruzzo, è stato chiesto di presentare il proprio “campione”, ovvero il vino più importante o rappresentativo.
Una giuria tecnica – composta da sommelier professionisti ed operatori di settore e presieduta dal critico enologico Franco Santini – farà una prima selezione portando in finale 8 vini per ogni tipologia.

Questi “finalisti” saranno poi assaggiati alla cieca e votati dal pubblico, che eleggerà quindi il vino vincitore. Per far parte della giuria votante seguire le istruzioni sottostanti.

LE FINALI: teatro Talia

QUANDO: 16-17-18 Agosto a partire dalle ore 21:45.

COME: Per info sulle modalità di partecipazione (solo 20 posti disponibili che saranno assegnati in ordine di richiesta) chiamare il numero 3357533346