Boom di visite a Gironi divini, oggi “battaglia” per il vino dell’anno tra Montepulciano e Valpolicella

Tagliacozzo. Boom di visite nella prima giornata di Gironi divini, l’atteso appuntamento dedicato a Dante Alighieri e alla Divina commedia. Rievocazioni e degustazioni eno-gastronomiche saranno arricchite oggi da una sfida nei palazzi storici della città, aperti al pubblico, che vedrà affrontarsi i grandi vini della regione e quello prodotto dai discendenti diretti del sommo poeta nel cuore della Valpolicella: si sfideranno per eleggere il Montepulciano dell’anno. L’evento patrocinato dal Comune di Tagliacozzo rievoca e promuove la citazione della cittadina marsicana nel XXVIII canto dell’Inferno.

Già ieri, sono state centinaia le persone che, per l’occasione, hanno visitato i palazzi storici della città che hanno spalancato gli antichi portali per far riscoprire al pubblico le bellezze architettoniche e i frammenti di storia abruzzese.

Hanno riscosso grande successo i legionari romani e gladiatori. Tra le antiche mura di Palazzo Ducale c’è l’accampamento romano della Legio Minervia dove si potrà vedere da vicino come vivevano, come lavoravano e cosa mangiavano ai tempi dell’antica Roma. Nel pomeriggio ci saranno delle dimostrazioni, mentre dopo cena sarà la volta di riti propiziatori, didattiche militari, didattica per bambini.

Grande attesa stasera per l’elezione del Montepulciano dell’anno. Come nella battaglia citata da Dante, “e là da Tagliacozzo, ove sanz’arme vinse il vecchio Alardo”, quest’anno la battaglia si ripeterà, ma a colpi di calice. Oggi pomeriggio sette campioni di Montepulciano d’Abruzzo, scelti tra i migliori presenti alla manifestazione, “sfideranno” il vino di Dante Alighieri. In una sorta di tabellone tennistico a eliminazione diretta i grandi rossi saranno assaggiati e giudicati alla cieca dal pubblico e alla fine sarà eletto il “campione di Gironi DiVini 2014”.

Lascia un commento